Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Storia

 

Storia

palazzoitaliamanja1L'Istituto fu fondato nel 1940. Dopo una lunga interruzione della presenza culturale italiana nella capitale iugoslava a causa degli eventi bellici e postbellici, l'Istituto Italiano di Cultura ha ripreso la sua attività nel 1965, occupando in un primo tempo un locale del centro della città (Obilićev venac) e trasferendosi nel 1972 in via Njegoševa 47, in una palazzina liberty degli anni 20, situata nel centro di Belgrado, di cui l’Istituto occupava il secondo e il terzo piano. Dal gennaio 2006 venne trasferito in una sede provvisoria al n. 9 di via Krunska, in attesa del trasferimento nella nuova sede di via Kneza Miloša n. 56 (già sede dell’Ambasciata d’Albania), denominata "Palazzo Italia".

  

palazzinamanje1

Direttori e Addetti reggenti dell’Istituto Italiano di Cultura in Belgrado:

Mario Sintich, Direttore, 1966-1969
Giovanni Gonnet, Direttore, 1969-1971
Elsa Gerlini, Direttore, 1971-1982
Carla Burri, Direttore, 1982-1986
Andrea Tossi, Direttore, 1986-1993
Giorgio Mattioli, Addetto reggente, 1993-1996
Reggenza Ambasciata d’Italia in Belgrado (Ambasciatore Francesco Bascone), 1996-1997
Giorgio Guerrini, Direttore, 1997-2001
Reggenza Ambasciata d’Italia in Belgrado (Ambasciatore Giovanni Caracciolo), gennaio / luglio 2001
Rosino Risi, Direttore 2001-2004
Alessandra Taliani, Addetto reggente, agosto 2004
Giorgio Salerno, Direttore, 2004-2006
Alessandra Bertini Malgarini, Direttore, 2006-2009
Angelo Piero Cappello, Addetto reggente, maggio-agosto 2009
Maria Mazza, Direttore, settembre 2009- 17 ottobre 2011
Gianfranco Renda, Addetto reggente, 18 ottobre-30 novembre 2011
Sira Miori, Direttore e Coordinatore d’Area, 1 dicembre 2011-31 dicembre 2014
Reggenza Ambasciata d’Italia in Belgrado (Ambasciatore Giuseppe Manzo), 1 gennaio 2015
Davide Scalmani, Direttore e Coordinatore d’Area, 20 luglio 2015 - 29 settembre 2019

 


36