Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Mostra "The Missing Eye" a Petrovac na Mlavi

Data:

18/11/2022


Mostra

Il Belgrade Photo Month, in collaborazione con l’Associazione degli Artisti delle Arti Figurative di Petrovac e l’Istituto Italiano di Cultura di Belgrado, presenta la mostra The Missing Eye di Mattia Parodi e Piergiorgio Sorgetti, curata da Tommaso Parrillo, in programma dal 18 novembre al 6 dicembre prossimi presso la Galleria Krug di Petrovac, che comprende fotografie tratte dall’omonimo libro edito da Witty Books.

Recenti studi pubblicati sulle funzioni cognitive del cervello hanno dimostrato, tramite misurazioni dell’attività onirica, che anche le persone cieche dalla nascita sognano per immagini. Diverse ipotesi suggeriscono che queste rappresentazioni siano il risultato della collaborazione tra l’attività della corteccia visiva e quella di altri organi sensoriali, tuttavia non è escluso che l’essere umano possieda una memoria visiva innata, parallela e preesistente a quella che si sviluppa attraverso il sistema retinico. Alcune immagini sembrano essere indipendenti dall’apparato visivo e anche se compaiono nei sogni è comunque possibile vederle. Qual è l’occhio con cui le percepiamo? The Missing Eye è una ricerca che trasforma il dispositivo fotografico in proiezioni visive che non sono dedotte dalla nostra esperienza immediata della realtà ma sono il risultato della combinazione di diversi percorsi cognitivi a cui partecipano tutti i sensi. Lo sguardo si dissolve e l'occhio diventa un oggetto mutevole delle nostre percezioni, un organo astratto capace di elaborare immagini al di là degli impulsi retinici. Il gesto fotografico coglie il meccanismo visivo e lo trascende, portando l'attenzione sulle tipiche visioni mentali trasfigurative del sogno, affondate nella memoria e relegate nell'inconscio.

La mostra sarà inaugurata venerdì 18 novembre alle ore 19.00 e rimarrà visitabile fino al 6 dicembre 2022.

Witty Books è una casa editrice indipendente fondata nel 2012, al tempo col nome di Witty Kiwi, con l’intenzione di promuovere la fotografia contemporanea e la cultura visuale. Difatti oltre alla pubblicazione editoriale pone notevole attenzione all’educazione dell’immagine attraverso workshop e masterclass. Durante quasi dieci anni di attività Witty Books ha collaborato con artisti sia giovani che affermati, provenienti da tutto il mondo.

Tommaso Parrillo (1989) studia fotografia presso L’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nel 2012 fonda la casa editrice Witty Books e nel 2015 è cofondatore di Jest spazio espositivo per la fotografia. Vive a Torino e lavora come editore, docente e curatore.

Per ulteriori informazioni:

http://www.belgradephotomonth.org/event/the-missing-eye-mattia-parodi-and-piergiorgio-sorgetti-photography-exhibition/

 

Informazioni

Data: Da Ven 18 Nov 2022 a Mar 6 Dic 2022

Organizzato da : Belgrade Photo Month

In collaborazione con : Udruženje likovnih umetnika Petrovac, IIC Belgrado

Ingresso : Libero


Luogo:

Galleria Krug, Srpskih vladara 187, Petrovac

2624